Oramai la primavera è approdata e questa bellissima stagione, con i suoi colori e la luce avvolgente ci spinge a rinnovare gli ambienti in casa.

Spesso tendiamo ad acquistare nuovi complementi d’arredo come ad esempio cuscini,  oppure rinnovare la biancheria da letto con colori pastello o con tinte tenui che rimandano proprio a questa stagione di “rinascita” dopo il lungo inverno; acquistare invece piante e fiori freschi, rimane una valida alternativa per valorizzare gli interni.

Piante e fiori hanno un effetto benefico non solo sull’umore ma aiutano a purificare gli spazi e decorarli o addirittura rinnovarli, senza bisogno di spendere grosse cifre economiche. 

In cucina ad esempio, il piano di lavoro oppure l’isola centrale, possono essere valorizzati ed abbelliti grazie a piante aromatiche come menta, basilico e rosmarino 

La zona living è sicuramente una delle stanze più importanti, bisognerà quindi valutare molto bene quali angoli andranno valorizzati arricchendoli con un mix di composizioni di fiori freschi di stagione e piante.

Ad esempio come centrotavola in questa stagione, potete alternare un coloratissimo mazzo di tulipani peonie o fiori secchi. I pensili della parete attrezzata dove è posizionata la tv, potranno essere arricchiti con piccole piante grasse (a prova di chi ha anche il famoso “pollice nero”) e photos (resistentissima e si adatta benissimo ai cambiamenti stagionali).

Posizionando una pianta alta come la Kentia oppure un Ficus con un vaso importante o di design di fianco al divano, creerete un’area conversazione confortevole ed esteticamente bella. 

Come non rilassarsi in camera da letto con un mix di verde o fiori che resistono al tempo? Una composizione di Pampas potrà arricchire una cassettiera oppure un comodino; L’Aloe vera è una pianta perfetta per questa stanza perché aiuta il sonno, rilascia ossigeno e rimuove la maggior parte degli agenti tossici. L’unica accortezza è quella di posizionarla vicino alla luce: ne ha bisogno!

Le orchidee hanno la reputazione di essere complesse come manutenzione: in realtà essendo piante tropicali, sono perfette per decorare il bagno che è un ambiente umido! Per mantenerle sempre belle basterà infilare un dito all’interno del terriccio: se lo sentite asciutto ha bisogno di essere innaffiata, altrimenti aspettate almeno 2/3 giorni. Per chi possiede un bagno con poca luce oppure cieco, potete tranquillamente acquistare il Bambù della fortuna, facilissimo da coltivare e mantenere. 

Foto: Pinterest

Articolo di Veronica Scirocchi (contributor Homedecordetails)

Account Instagram: @lamammaorganizzata

LINK